CERTIFICAZIONE DELLA PARITÀ DI GENERE SGRAVI E PREMIALITÀ CONCESSE

ARTICOLO 5 DELLA LEGGE N.162 DEL 05-11-2021

L’articolo 5 della legge n.162 del 05-11-2021 concede alle aziende, che hanno ottenuto la certificazione della parità di genere, i seguenti sgravi e premialità:

  1. Per l’anno 2022, alle aziende private che siano in possesso della certificazione della parità di genere è concesso, nel limite di 50 milioni di euro, un esonero dal versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico del datore di lavoro. L’esonero è determinato in misura non superiore all’1% e nel limite massimo di 50.000 euro annui per ciascuna azienda, riparametrato e applicato su base mensile;
  2. Alle aziende private che, alla data del 31 dicembre dell’anno precedente a quello di riferimento, siano in possesso della certificazione della parità di genere è riconosciuto un punteggio premiale per la valutazione, da parte di autorità titolari di fondi europei nazionali e regionali, di proposte progettuali ai fini della concessione di aiuti di Stato a cofinanziamento degli investimenti sostenuti.

L’obiettivo primario è di riconoscere e attestare le politiche e le misure adottate dai datori di lavoro per ridurre il divario di genere.
Divario che verrà analizzato in relazione a diversi fattori:

  • le opportunità di crescita in azienda e di progressione di carriera,
  • la parità salariale a parità di mansioni,
  • le politiche di gestione delle differenze di genere,
  • la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, anche rispetto alle lavoratrici in stato di gravidanza,
  • le politiche sulla tutela della genitorialità.

Per maggiori informazioni sulla Certificazione della Parità di Genere contattaci: info@epicentroitalia.com.

You may also like