PUBBLICATI I CAM PER PRODOTTI DETERGENTI E SANIFICAZIONE

DECRETO DEL MINISTERO DELL’AMBIENTE DEL 29-01-2021 DEFINISCE I CRITERI AMBIENTALI MINIMI PER PRODOTTI DETERGENTI E SANIFICAZIONE

Sulla Gazzetta Ufficiale del 19 febbraio 2021, n. 42 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 29 gennaio 2021 che reca i criteri ambientali minimi:

  • per l’aggiudicazione da parte delle pubbliche amministrazioni della fornitura diretta di prodotti detergenti e
  • per l’affidamento in appalto sia del servizio di pulizia di edifici e di altri ambienti a uso civile sia del servizio di pulizia e sanificazione di edifici e di altri ambienti ad uso sanitario.

Il D.M. 29 gennaio 2021 sostituisce e abroga i precedenti decreti 24 maggio 2012 e 18 ottobre 2016, relativi, rispettivamente, ai criteri ambientali minimi per il servizio di pulizia e per la fornitura dei prodotti per l’igiene e per il servizio di sanificazione per le strutture sanitarie e per la fornitura di prodotti detergenti.

Con riferimento, invece, ai servizi concessi in appalto, l’art. 2 chiarisce che per servizio di pulizia di edifici ed ambienti ad uso civile debba intendersi «attività di rimozione dello sporco dalle superfici, inclusa la sanificazione laddove appropriato, svolta secondo determinate procedure ed essenzialmente mediante l’uso di soluzioni detergenti e di altri prodotti ausiliari, con o senza l’ausilio di macchine. Questa attività è destinata a tutti gli ambienti interni ed esterni di edifici a uso civile, ai treni, agli aeromobili, ai natanti, e agli ulteriori edifici o ambienti a essi assimilabili (quali, ad esempio, caserme, case-famiglia, strutture detentive).

Il servizio di pulizia e sanificazione di edifici ed ambienti ad uso sanitario comprende, invece, le attività di pulizia e successiva o contestuale attività di riduzione e controllo dei microrganismi patogeni svolta anche mediante l’uso di disinfettanti secondo specifici protocolli stabiliti dalla struttura destinataria o stabiliti in condivisione con essa, in modo tale da garantire gli idonei livelli di qualità microbiologica.

I detergenti per le pulizie ordinarie delle superfici, per essere utilizzati nei servizi di pulizia e sanificazione affidati da stazioni appaltanti o eseguiti nei locali delle amministrazioni da personale alle dipendenze di queste ultime, devono essere in possesso del marchio di qualità ecologica Ecolabel o di una equivalente etichetta ambientale conforme alla norma tecnica UNI EN ISO 140245 (ad esempio, la Nordic Ecolabel o la Der Blauer Engel), ossia etichette ambientali di tipo I, le quali richiedono la certificazione di parte terza su quanto in esse asserito.

Per formazione e informazioni sui CAM (Criteri Ambientali Minimi) contattaci: info@epicentroitalia.com

You may also like